Immagine Laura Olga Murolo
“Safer Internet Day 2015” all'ITI Cannizzaro di Catania
di Laura Olga Murolo - venerdì, 13 febbraio 2015, 08:26
 
Nell’ambito delle iniziative promosse per celebrare il “Safer Internet Day 2015”, che si è tenuto il 10 febbraio 2015, i docenti del Dipartimento di Informatica dell'ITI "S. Cannizzaro" di Catania, Prof.ssori Cosentino, Floreno, Gallo, Murolo e Terranova, hanno organizzato un workshop sul tema del cyberbullismo e della sicurezza su Internet al quale è intervenuto il dott. Marcello La Bella, Dirigente del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania. Si è trattato di un evento programmato nell'ambito del progetto itinerante “Una vita da social”, sviluppato dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, che ha l’obiettivo di aiutare gli utenti della Rete a navigare in piena sicurezza e a gestire con consapevolezza e controllo i dati condivisi online, con lo slogan “Creiamo insieme un internet migliore”. L’obiettivo delle attività di formazione è insegnare ai ragazzi a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre rischi connessi all’adescamento, cyberbullismo, alla violazione della privacy altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri.
Furto d'identità, sexting, cyberbullismo, trolling, adescamento e violenze sessuali online sono solo alcuni dei reati più comuni che vedono come vittime i più giovani e i più indifesi. A tal riguardo due alunni del Dipartimento di Informatica dell'Istituto, Giuseppe Petronio e Carmelo Ventimiglia, hanno relazionato ad una platea di più di cinquecento studenti (tra gli alunni dell'Istituto e un centinaio provenienti da due scuole medie, l'IC Caronda di Catania e il Federico II di Svevia di Mascalucia) i risultati delle loro ricerche e delle loro esperienze, spiegando quali sono i rischi di una "superficiale" navigazione su Internet, come proteggersi da essi e chi attenzionare in caso di pericolo. Per tale motivo i ragazzi presenti sono stati più volte esortati, da parte di tutti i relatori, a rivolgersi in caso di pericolo, accantonando paure e pudori, ai genitori od ai docenti o qualunque adulto di cui possano fidarsi.
Moderatori dell'intervento sono stati i docenti dell'Istituto, il Prof. Andrea Cosentino ed il Prof. Giorgio Gallo. Al workshop, dopo l'introduzione della Dirigente, Prof.ssa Giuseppina Montella, è intervenuto il dott. Marcello La Bella, attentamente ascoltato ed applaudito da tutta la platea, il quale riferisce “Nel 2014 sono state 75 le persone denunciate e 4 quelle arrestate per crimini inerenti alla pedofilia online, 6820 i siti monitorati, e 950 i siti web pedopornografici inseriti in black list. Tuttavia, la sola attività repressiva non può bastare. La prevenzione e la formazione sono gli strumenti più efficaci per far sì che i giovani imparino a navigare con prudenza in internet e per aiutare, allo stesso tempo, i genitori a conoscere i mezzi a loro disposizione per proteggere i figli dai pericoli del web. La Polizia Postale di Catania lo scorso anno scolastico ha incontrato solo in questa provincia oltre 18.000 studenti di 98 istituti (tra scuole medie e superiori) e, nel corrente anno, è in atto la prosecuzione della edizione del progetto “Colombo. Alla scoperta della Rete” per una navigazione sicura e nel corso nel 2015 sono in programma iniziative di carattere nazionale”.

Dipartimento di Informatica
ITI CANNIZZARO di Catania