X

Le ragioni dell'istruzione tecnica

January 31, 2011 di prof.ssa C. Allegra   Commenti (0)

,

normativa, normativa

Istruzione tecnica: il terzo incomodo?

L'istruzione tecnica è stata negli anni al centro di aspri dibattiti: in molti si sono chiesti a cosa servisse e se non fosse meglio eliminarla, lasciando solo due canali nettamente distinti, la formazione professionale, per un rapido avviamento al mondo del lavoro, e il liceo, per una formazione di tipo universitario.

I dati economici degli ultimi anni, e le posizioni espresse anche dal mondo delle imprese, dell'università, del lavoro, hanno invece dimostrato quanto sia oggi importantissima una buona istruzione tecnica per lo sviluppo economico di uno stato moderno.

Sapere, fare e "saper fare"

La formazione tecnica serve proprio a preparare generazioni di tecnici capaci sia di operare concretamente rispetto alle tecnologie che si trovano davanti, sia di comprenderne gli sviluppi e le applicazioni più complesse, per potersi mantenere aggiornati e saper scegliere, nel corso della loro carriera lavorativa, le strade per rimanere costantemente al passo con i mutamenti e contribuire così al progresso proprio e del Paese.

L'istruzione tecnica non è affatto una scelta di serie "B", per gli studenti meno bravi, come, purtroppo, molto spesso si sente dire da persone male informate. L'importanza dell'istruzione tecnica per la propria crescita presonale e per il successo nella vita è spiegata molto bene da questo articolo del Prof. Alberoni sul Corriere della Sera dell'8 novembre 2010

Citando quanto riferito nelle "linee guida" della riforma, possiamo affermare che "le conoscenze disciplinari e interdisciplinari (il sapere) e le abilità operative apprese (il fare consapevole), nonché l’insieme delle azioni e delle relazioni interpersonali intessute (l’agire) siano la condizione per maturare le competenze che arricchiscono la personalità dello studente e lo rendono autonomo costruttore di se stesso in tutti i campi della esperienza umana, sociale e professionale."
L'istruzione tecnica va proprio in questa direzione: comprende il sapere ed il fare, riuniti in un percorso impegnativo ma ricco di soddisfazioni.

L'istruzione tecnica dopo la riforma

La riforma approvata torna a valorizzare l'istruzione tecnica, ridandole il posto che le spetta di diritto.

Se si vuole saperne di più è interessante leggere questi materiali, sviluppati dalla commissione del MIUR che ha progettato la riforma delle superiori: